Elenco dei prodotti per produttore Domaine de la Romanée-Conti

Il nome Romanée-Conti è sufficiente per far tremare tutti gli amanti del vino in tutto il mondo. Nel 1760, il principe Louis-Francois de Bourbon-Conti acquistò un terreno in Vosne-Romanée, piantato dai predecessori di Saint-Vivant, prima di morire nel 1776. Fu confiscato durante la Rivoluzione e venduto al miglior offerente nel 1794. Poi la trama di 1,8 ettari è stata ribattezzata Romanée-Conti e il suo nome è stato dato ai domini più prestigiosi della Borgogna. Nel 1879, Jacques-Marie Duvault Blochet acquistò questa proprietà ed è proprio Henry-Frédéric Roch, Lalou Bize-Leroy e il suo direttore, Aubert de Villaine, a possederlo oggi. Il Domaine de la Romanée-Conti (RDC) ha 25 ettari di vigneti a Vosne, principalmente nei grandi cru del comune: La Tâche, Romanée-Saint-Vivant, Richebourg, Echezeaux, Grands-Echézeaux e naturalmente La Romanée-Conti. Nella Côte de Beaune, la domaine ha recentemente acquisito tre fattorie a Corton, oltre ai suoi leggendari vigneti di Montrachet e Bâtard-Montrachet (piccola produzione non commercializzata). Sebbene La Romanée-Conti sia al centro della domaine, gli altri grandi crus della domaine sono irreprensibili per il lavoro svolto sia in vigna (biodinamica) che in cantina (dove vengono vendemmiati i raccolti di uva intera). I rendimenti sono estremamente bassi e alcuni vini come Montrachet non sono annualmente datati in quanto le quantità sono troppo basse (come nel caso del 1992 e del 2016). Il suo prezzo conferma chiaramente la sua grandezza.

Accetta

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Leggi di più.