Barolo DOCG "Gavarini Chiniera" 2015 - Elio Grasso

Barolo DOCG "Gavarini Chiniera" 2015 - Elio Grasso Espandi

Annata
2015

Nazione
Italia

Alcol
14,5%

Tipologia
Rosso fermo

Formato
75cl

Barolo DOCG "Gavarini Chiniera" 2015 - Elio Grasso

Nuovo

Azienda: Elio Grasso

Il Barolo "Gavarini Chiniera" di Elio Grasso è un grande vino rosso strutturato e potente dall'evoluta tonalità granato, sobrio ed elegante senza strafare, gioca la sua carta vincente in una larga progressione finale. Matura 30 mese in botte di Rovere.

6 Articoli

68,00 €

tasse incl.

Premi e riconoscimenti

Caratteristiche

Annata2015
NazioneItalia
ProvenienzaPiemonte
Alcol14,5%
DenominazioneBarolo DOCG
Vitigno100% Nebbiolo
TipologiaRosso fermo
Formato75cl

Scheda tecnica

Annata2015
NazioneItalia
ProvenienzaPiemonte
Alcol14,5%
DenominazioneBarolo DOCG
Vitigno100% Nebbiolo
TipologiaRosso fermo
Formato75cl

Brand

Siamo a Monforte d’Alba, ed è qui che i 18 ettari di proprietà aziendale sono condotti allevando uve di nebbiolo, barbera, dolcetto e chardonnay, dalle quali vengono ricavati vini che possono essere definiti come un concentrato di cultura, territorio e tradizioni. Con una media annua di circa 90mila bottiglie, ogni processo produttivo viene meticolosamente controllato, partendo dalla supervisione del lavoro tra i filari, per arrivare all’imbottigliamento finale. In cantina, le strumentazioni tecnologiche sono delle più moderne, anche se la gestione rimane puramente artigianale. Nascono in questa maniera vini in grado di coniugare carattere ed equilibrio, solidità e aderenza territoriale; etichette che ormai da anni hanno fatto della cantina di Elio Grasso una delle realtà più autorevoli e prestigiose della terra di Langa.

Recensioni clienti

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Barolo DOCG "Gavarini Chiniera" 2015 - Elio Grasso

Barolo DOCG "Gavarini Chiniera" 2015 - Elio Grasso

Informazioni sul produttore: Elio Grasso

Siamo a Monforte d’Alba, ed è qui che i 18 ettari di proprietà aziendale sono condotti allevando uve di nebbiolo, barbera, dolcetto e chardonnay, dalle quali vengono ricavati vini che possono essere definiti come un concentrato di cultura, territorio e tradizioni. Con una media annua di circa 90mila bottiglie, ogni processo produttivo viene meticolosamente controllato, partendo dalla supervisione del lavoro tra i filari, per arrivare all’imbottigliamento finale. In cantina, le strumentazioni tecnologiche sono delle più moderne, anche se la gestione rimane puramente artigianale.... Continua a leggere

Accetta

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Leggi di più.