Méthodo Cap Classique Brut - Pongrácz

Méthodo Cap Classique Brut Pongrácz Espandi

Nazione
Sud Africa

Alcol
12%

Tipologia
Bianco spumante, brut

Formato
75cl

Méthodo Cap Classique Brut - Pongrácz

Nuovo

Azienda: Pongrácz

6 Articoli

20,00 €

tasse incl.

Premi e riconoscimenti

Caratteristiche

NazioneSud Africa
Alcol12%
DenominazioneWine of South Africa
Vitigno60% Pinot Nero 40%Chardonnay
TipologiaBianco spumante, brut
Formato75cl

Scheda tecnica

NazioneSud Africa
Alcol12%
DenominazioneWine of South Africa
Vitigno60% Pinot Nero 40%Chardonnay
TipologiaBianco spumante, brut
Formato75cl

Brand

La Cantina Pongrácz rappresenta una vera eccellenza nell’ambito della produzione di spumanti metodo classico in Sudafrica. Si trova nella valle di Devon, nella regione di Stellenbosch e coltiva vigneti sia nella zona del Capo che nello Stellenbosch La Cantina è stata fondata dal conte ungherese Desiderius Pongracz, trasferitosi in Sudafrica dopo essere fuggito dall’Ungheria durante la rivolta contro l’occupazione Sovietica. In Sudafrica ha lavorato come manager di alcune fattorie e cantine, contribuendo alla crescita della cultura enologica del Paese. Ha avuto una grande influenza nell’introduzione e la propagazione di vitigni di qualità come chardonnay, sauvignon blanc e pinot nero, comprendendone la potenzialità nel territorio sudafricano. Lo stesso approccio lo ha poi condotto a produrre spumanti metodo classico, ottenendo ottimi risultati per eleganza e qualità.

Recensioni clienti

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Méthodo Cap Classique Brut - Pongrácz

Méthodo Cap Classique Brut - Pongrácz

Informazioni sul produttore: Pongrácz

La Cantina Pongrácz rappresenta una vera eccellenza nell’ambito della produzione di spumanti metodo classico in Sudafrica. Si trova nella valle di Devon, nella regione di Stellenbosch e coltiva vigneti sia nella zona del Capo che nello Stellenbosch La Cantina è stata fondata dal conte ungherese Desiderius Pongracz, trasferitosi in Sudafrica dopo essere fuggito dall’Ungheria durante la rivolta contro l’occupazione Sovietica. In Sudafrica ha lavorato come manager di alcune fattorie e cantine, contribuendo alla crescita della cultura enologica del Paese. Ha avuto una grande influenza... Continua a leggere

Accetta

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Leggi di più.